Loading...
Le notizie di Friday 12 April 2019 Direzione scientifica di M. Alessandra Sandulli - Andrea Scuderi - Pino Zingale
Direzione editoriale di Massimiliano Mangano - Chiara Campanelli 
Norma - quotidiano d'informazione giuridica - DBI s.r.l.
Direzione scientifica di M. Alessandra Sandulli e Andrea Scuderi
09/04/2019
DIRITTI CIVILI E POLITICI / Elezioni

Elezioni in vista: ecco tutti i compensi dei componenti di seggio

I presidenti percepiranno da un minimo di 120 ad un massimo di 231 euro. Cifre più modeste per gli altri componenti del seggio ed ancora più basse per i seggi speciali.

Non solo Europee: il prossimo 26 maggio in tutto il Paese si voterà per rinnovare il Parlamento europeo e, in alcuni casi, in contemporanea, per eleggere i nuovi rappresentanti di regioni, comuni, circoscrizioni. Dietro questa macchina organizzativa ci sono i Comuni, tenuti ad anticipare le spese per il trattamento economico dei componenti dei seggi, nonché tutte le altre, relative agli adempimenti di propria spettanza. Ma quanto spetta ai componenti di seggio elettorale?
Gli importi degli onorari fissi spettanti ai componenti degli uffici elettorali di sezione (cioè un presidente, un segretario e quattro scrutatori) sono i seguenti:
1) se è prevista la sola elezione del Parlamento Europeo, al Presidente andranno 120 euro, mentre agli altri componenti 96 euro;
2) se le europee sono abbinate alla elezione regionale o comunale, il compenso del Presidente sarà pari a 157 euro e 121 euro andranno agli altri componenti;
3) in caso di elezione del Parlamento Europeo abbinata a elezione regionale e comunale o a elezione comunale e circoscrizionale, il Presidente avrà un compenso di 194 euro, mentre scrutatori e segretari percepiranno 146 euro ed infine,
4) nell'ipotesi di elezione del Parlamento Europeo abbinata a elezione regionale, comunale e circoscrizionale, i compensi passano, rispettivamente, a 231 euro per il presidente e a 171 euro per scrutatori e segretari.
Discorso a parte va fatto per i cosiddetti seggi speciali, dove i compensi si fermano a 72 euro per i presidenti ed a 49 euro per gli scrutatori (che qui sono due).
Ricordiamo che così come espressamente previsto dalla normativa (art. 9, comma 2, della L. 53/1990) i compensi appena descritti valgono come rimborso spese fisso a forfait e pertanto non sono assoggettabili a ritenute o imposte, né concorrono alla formazione della base imponibile ai fini fiscali.
Camillo Scaduto
ALLEGATO Generiche  7 April 2019  - Testo non disponibile
AVVISO - Ai sensi dell'art. 1, comma 1 del decreto-legge 22 marzo 2004, n. 72, come modificato dalla legge di conversione 21 maggio 2004 n. 128 Le opere presenti su questo sito hanno assolto gli obblighi derivanti dalla normativa sul diritto d'autore e sui diritti connessi. La riproduzione, la comunicazione al pubblico, la messa a disposizione del pubblico, il noleggio e il prestito, la pubblica esecuzione e la diffusione senza l'autorizzazione del titolare dei diritti è vietata. Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della legge 633/1941.

D.B.I. SRL - via Monaco I, 1/A - 90011 Bagheria (PA) - P.IVA 04177320829 - Iscr. Trib. Palermo 41892 vol.343/165